INDEX

FACEBOOK
INSTAGRAM
PINTEREST

COLLEZIONI

RICHIEDI CATALOGHI

Maggio 4, 2024

Storia del design di lampade: icone e rivoluzioni

Come nasce l’illuminazione moderna? Tutti noi conosciamo per sommi capi la storia della nascita dell’illuminazione e di come si evoluta. Quello che vogliamo raccontarti in questa guida, è come le lampade, da oggetti funzionali, sono diventate accessori di design irrinunciabili. Quali sono le lampade di design più iconiche di sempre? Scopriamolo insieme in questa piccola storia del design di lampade.

Oggi diamo per scontato tantissimi comfort che abbiamo in casa, soprattutto l’illuminazione. Avere ambienti accoglienti, ben illuminati, in cui potersi muovere in libertà e senza impedimenti è qualcosa che ci siamo conquistati col tempo grazie alle invenzioni di menti brillanti.

La nascita della lampadina moderna in breve

Nel 1797 Alessandro Volta inventò la pila che permise la creazione della corrente continua. Grazie alle intuizioni di Edison, le sue scoperte e i suoi brevetti, fu poi inventata, o meglio perfezionata la lampadina, siamo tra 1878-1881. Le lampadine elettriche esistevano dall’inizio del XIX secolo, ma è stato proprio grazie al suo continuo provare e riprovare che riuscì a ricreare una lampadina che raggiungeva una durata di 14 ore. Un altro inventore, Lewis Latimer perfezionò poi la stessa lampadina di Edison.

Le lampadine moderne, quelle a incandescenza, sono state una vera rivoluzione per venire incontro a una necessità, ossia illuminare tutte le abitazioni e permettere a chiunque di avere la corrente in casa, non solo ai più ricchi. Nel 1886 per la prima volta, tutta la città di New York venne illuminata proprio con la lampadina perfezionata da Edison.

Inizialmente queste lampadine venivano alimentate con la corrente continua, ma questa non era sufficiente o meglio, non poteva raggiungere lunghe distanze. Dalla corrente continua siamo poi passati alla corrente alternata.

Ma come erano le prime lampade?

L’evoluzione del design delle lampade

Le prime lampade non erano proprio concepite per essere anche complementi di design. L’estetica non era molto curata. L’elemento principale era la lampadina, perché era quella che forniva la corrente in casa. Nel corso del XIX e XX secolo, con l’avvento dell’illuminazione elettrica di massa e l’industrializzazione, man mano le lampade hanno acquisito una veste nuova. È però con i movimenti artistici come l’Art Nouveau e l’Art Déco che l’attenzione si è spostata anche sulla componente estetica, e questi oggetti meramente pratici sono diventati poi veri oggetti d’arredo.

Negli anni successivi, grazie all’evoluzione del design, le lampade si sono trasformate e sono diventate sempre più protagoniste.

Oggi abbiamo tantissimi modelli in commercio. Le lampade di design sono indispensabili perché, oltre a illuminare gli spazi e renderli confortevoli, definiscono l’estetica di qualsiasi ambiente con il loro design. La scelta del materiale, dei colori, e la realizzazione di un certo tipo di modello, rendono ogni lampada una piccola opera d’arte, ma allo stesso tempo, un complemento pratico e funzionale.

Le lampade di design oggi

Quello che rende unica una lampada è la sua estetica, oltre al fatto di essere un complemento d’arredo pratico. Tutte le lampade generano un fascio luminoso, ma ogni modello risponde a un certo tipo di esigenza di spazio, comfort e funzione. La scelta di un modello deve essere fatta tenendo presente il tipo d’illuminazione della lampada e il suo lato estetico.

L’evoluzione del design delle lampade però non riguarda solo come sono fatte le lampade, ma anche come funzionano. La scelta di un materiale, della forma, ma anche del colore, sono tutti elementi che ne caratterizzano anche l’usabilità e quindi l’ergonomia dell’oggetto.

Storia del design di lampade: gli stili

Parlando di storia del design di lampade dobbiamo tener conto anche degli stili. Ogni periodo è stato caratterizzato da movimenti artistici e culturali che hanno poi definito anche l’estetica degli arredi e accessori, parlando di arredamento e design, e di conseguenza delle lampade.

Oggi il design delle lampade è senza dubbio molto più versatile. Abbiamo lampade moderne che si ispirano a tendenze del passato, soluzioni decorative contemporanee nuove che rispecchiano il mercato odierno e quindi anche le esigenze. L’illuminazione sostenibile sta modificando molto la concezione dell’illuminazione. Troviamo sistemi d’illuminazione smart e sempre più integrati con la nostra casa, con funzionalità intelligenti come il controllo remoto e la regolazione dell’intensità luminosa.

Il contesto di riferimento – storico, artistico, culturale – ha condizionato tantissimo, e lo fa tutt’ora, anche il design delle lampade.

Design di lampade: le tendenze del momento

Quali lampade acquistare quest’anno? Le lampade colorate vengono sempre più scelte perché sdrammatizzano ambienti minimali, ravvivano spazi contemporanei e danno un tocco personale a quelli più moderni.

Il colore dell’anno è il Peach Fuzz come confermano i blog di arredamento dopo l’annuncio di Pantone. Una tonalità fresca, una nuance pastello che ricorda una morbida pesca da addentare, anche noi di Ferroluce abbiamo in catalogo delle soluzioni ispirate all’allegria di questo colore.

Lampada a sospensione colorata

Con le sue forme sferiche e rotonde, BumBum strappa un sorriso già dal nome e resta impressa nella memoria: una lampada che trasporta chiunque la guardi in un mondo sinuoso e rassicurante, in cui non si può far altro che perdersi.‎

Tra le lampade più acquistate nel 2024 troveremo le lampade da parete e le lampade da tavolo. Sono entrambe soluzioni compatte e versatili che proiettano fasci di luce sia diretti che indiretti o diffusi, a seconda della tipologia del modello. Le tendenze prevedono modelli colorati ispirati a un design retrò glam anni ’70. Ecco qualche proposta Ferroluce.

Lampada da parete colorata

Il volume principale, creando un offset della sorgente a bulbo, diventa il leitmotiv della collezione Berimbau dove centrale è proprio l’elemento illuminante, declinato in più applicazioni e funzioni, ma che mantiene invariata la propensione decorativa delle sue forme e le finiture lucide che ne esaltano le superfici arrotondate.‎

Lampada da tavolo compatta

Se si passeggia per le strade di Copacabana ci si imbatte sicuramente sulla camminata di ciottoli a mosaico di Roberto Marx, una piastrellatura modernista dove architettura e natura si incontrano attraverso un nuovo linguaggio stilistico.‎ Sovrapponendo le lampade Copacabana si può rivedere… con un tocco di luce in più.‎

Anche le lampade da terra sono tra le soluzioni luminose da mettere in wishlist per un arredamento di tendenza perché funzionali e di design.