Novembre 14, 2021

Lampade da parete industrial: tips di arredo e modelli per la cucina

Sei in cerca di idee per illuminare la cucina? In questo articolo suggeriamo abbinamenti cromatici, soluzioni d’arredo e le nostre proposte Ferroluce della collezione Retrò. Confronta le lampade da parete più belle per completare la cucina industrial! 

Caratteristiche ed origine dello stile industrial

Lo stile industrial è una tendenza di home decor molto particolare ed affascinante. Vi siete mai chiesti da dove prende origine questo stile d’arredo? Tutto ha inizio negli anni ‘50, negli Stati Uniti d’America, periodo storico in cui molte fabbriche industriali vennero dismesse. Per ottimizzare i costi, gli edifici industriali furono adattate ad abitazioni domestiche. 

Chiaramente gli stabili mantennero molte delle caratteristiche delle fabbriche dal punto di vista strutturale. Gli appartamenti godevano di soffitti straordinariamente alti, grandi infissi e pareti in mattoni, più economici e più grezzi rispetto all’intonaco. Un ambiente spartano, poco rifinito che portava ancora i segni del recente passato industriale. Queste abitazioni presentavano travi in legno, colonne in cemento e tubature a vista. Vi ricorda qualcosa? 

Loft in stile industriale

Non è un caso se ancora oggi questi siano i tratti distintivi dello stile industrial. La tendenza d’arredo industriale è una soluzione moderna e minimalista. Perfetta per arredare Loft e open space, ambienti caratterizzati dalla disponibilità di ampi spazi e soffitti alti. 

I colori dello stile industrial  

La scena industriale è dominata da un’atmosfera cupa e malinconica, dovuta agli edifici imponenti, ai colori scuri e ai materiali grezzi. La tendenza di home decor invece sfrutta le caratteristiche degli edifici industriali e le trasforma in scelte trendy per la casa. La sapiente introduzione di elementi industriali negli appartamenti moderni dà vita ad un contesto interessante e ricercato. I segni di usura sono attentamente studiati e ricercati per creare un ambiente dal fascino vissuto. 

I colori preferiti per arredare in stile industrial sono il nero, l’antracite ed il marrone, ma anche tinte più chiare vengono valorizzate, come il bianco, il grigio perla, il verde, l’arancione ed il giallo. Queste tonalità servono a contrastare l’effetto opprimente dei colori scuri bilanciando così l’atmosfera degli ambienti. 

Materiali adatti per lo stile industrial

L’ambiente industrial è molto essenziale, i materiali da utilizzare sono quelli con finitura naturale o grezza. Non c’è spazio per forme fantasiose o i ghirigori, si predilige la linearità. Spicca tra i materiali il metallo, lavorato con effetto corten, con segni di ossidazione o graffi.  Acciaio, ferro o rame vengono personalizzati con finitura opaca, ruvida o liscia a seconda dell’impatto che vogliamo ottenere per i nostri ambienti. Il legno al naturale è molto apprezzato, completo delle sue imperfezioni e venature che lo rendono sobrio ed autentico. Vengono favoriti il legno di noce, di ciliegio, castagno e rovere. 

Madia in ferro e legno

Per i rivestimenti si fa largo uso di pelle e cotone grezzo. Le sedute in cuoio sono imperdibili nell’ambiente industrial, anche per la cucina. La poltrona Chesterfield è l’emblema del contesto industriale, ideale per un soggiorno che vuole contraddistinguersi con un tocco di eleganza. I tessili come tende, cuscini e tappeti sono realizzati prevalentemente in cotone ruvido. 

Cucina in stile industrial: ecco come arredarla

La cucina è considerata da molti il cuore della casa. Che sia open space o un ambiente separato, poco cambia. Le sensazioni che si sprigionano in questa area della casa sono inconfondibili, la cucina è il centro gravitazionale attorno a cui orbitano un senso di unione e convivialità. 

Lo stile industrial è caratterizzato dal rigore e dalla durezza degli ambienti, ma alcuni materiali come il legno contribuiscono a donare calore e rendere accogliente la cucina. Gli elementi che non possono mancare in questa cucina di tendenza sono credenze a giorno, composizione in ferro e legno, parete di mattoni

Cucina Industrial

Si può valutare una penisola con bancone per ottimizzare gli spazi, sgabelli alti in metallo sono quel tocco ruvido e retrò che mancava all’ambiente in stile industrial. Come valorizzare questo spazio? Con grandi finestre e lampade da parete! Le applique sono una soluzione pratica ed efficiente per illuminare ambienti con soffitti alti. 

Lampade da parete per la cucina industrial: tipologie e modelli Ferroluce

Tra le nostre collezioni, la Retrò è probabilmente la più indicata ad un contesto industrial. Le nostre lampade sono realizzate in ceramica e rifinite con una montatura in metallo. La lavorazione di questi materiali prevede grande versatilità, spiccano la finitura corten, grezza, opaca o lucida per personalizzare gli ambienti. La finitura corten riproduce fedelmente un effetto arrugginito, mentre graffi ed abrasioni sono raggiunte volutamente per far sembrare le lampade appartenenti al passato. 

Ogni lampada ha la sua peculiarità: lampade da parete con braccio sono le più sceniche, invece le applique a muro sono più essenziali. La conformazione favorisce tipi di luce differenti, si può ottenere luce diretta o indiretta a seconda delle esigenze. In cucina la luce diretta è indispensabile per cimentarsi nella preparazione delle pietanze, invece una luce indiretta  è più indicata per creare atmosfera.

Lampade da parete con braccio per la cucina industrial

Il braccio per la lampada da parete è principalmente di due tipi: lineare o ricurvo. Il braccio lineare viene valutato quando si vuole ottenere una distanza maggiore dalla parete. Per tutte le altre occasioni si preferisce invece il braccio curvo, la scelta estetica più accattivante. La struttura ad arco direziona la luce verso il basso ed illumina le dirette vicinanze. Dove collocarlo in cucina? Sul piano da lavoro, di fianco ad una credenza oppure alle spalle del tavolo da pranzo. 

Sul piano cucina si lavorano manualmente i cibi o si utilizzano i piccoli elettrodomestici, in entrambe le situazioni una luce diretta si rivela veramente utile. La credenza è il luogo in cui stivare piatti, bicchieri e conserve, posizionare due lampade con braccio ai lati della stessa renderà più funzionale cercare gli oggetti nella dispensa. Se il tavolo da pranzo è accostato alla parete una delle soluzioni migliori per illuminare pranzi e cene è senza dubbio l’applique.

Lampade da parete in stile industrial per la cucina : C1420 linea Vintage

C1420 è una lampada da parete della linea Vintage caratterizzata da un diffusore conico e un braccio curvato. Il paralume è in ceramica lucida con sbeccature volutamente ricercate. La forma semplice e la montatura in metallo corten danno quel valore in più all’applique, rendendolo perfetto per l’illuminazione di quadri e specchi vintage. Design essenziale, crudo, pensato per diffondere una luce piena e rassicurante nella cucina in stile industrial.

Applique fisse o direzionali: ecco le proposte Retrò

Le lampade senza braccio forniscono una luce più dispersiva, meno direzionata rispetto a quelle dotate di braccio. Il fascio di luce potrebbe andare in ogni direzione, verso l’alto o verso il basso. Se il diffusore è trasparente sono in grado di raggiungere ogni angolo della stanza e di illuminare dunque in modo uniforme. Una luce a 360° che può essere adibita anche ad illuminazione generale.

C146

La lampada C146 della collezione Vintage è un applique che ricorda le vecchie lanterne ad olio di una volta. Il diffusore in vetro trasparente permette alla luce della lampadina di filtrare totalmente, garantendo un’illuminazione forte e decisa negli ambienti. Questo modello è ideale anche in una cucina industrial grazie al fascino retrò e alla montatura usurata di proposito.

Esistono anche lampade a parete direzionabili che per mezzo di una cerniera possono essere inclinate a piacimento. I faretti sono un elemento bello e funzionale per arredare la cucina industrial, versatili e compatti. Dove sistemare i faretti? sul piano cucina, oppure al di sopra di una scaffale pensile per renderlo più luminoso e visibile. Noi di Ferroluce abbiamo realizzato diverse soluzioni con faretti direzionali, composizioni singole o con più applique che renderanno la tua cucina accattivante e di tendenza. 

Industrial – C1693

Il modello C1693 è semplice ma d’effetto inserito nella cucina industrial. Un profilo attuale con uno stile vissuto, ottenuto grazie alle scorticature sulla superficie smaltata in ceramica e le viti in finitura corten. I colori a disposizione per questa lampada sono 10 e spaziano dal nero ai colori accesi e brillanti come l’arancio, il giallo e l’azzurro. Scegli questa soluzione per illuminare il piano cottura, un tavolino da caffè o un carrello portavivande.

Lampade da parete per la cucina industrial? I faretti direzionabili 

C1675 è una lampada da parete della linea Loft perfetta per prendere parte alla cucina in stile urban o industriale. Il faretto si contraddistingue per la base in ceramica smaltata e per le erosioni studiate nei punti giusti. La montatura ed il diffusore sono realizzati in acciaio corten per ottenere un effetto ossidato e vissuto. 

L’applique luce con gabbia aggiunge un tocco semplice ed autentico in grado di caratterizzare la cucina industrial. Potrai scegliere la tonalità più adatta per personalizzare il tuo ambiente: rosso, verde, arancio, bianco, azzurro o nero. La lampada potrebbe essere sistemata accanto al frigorifero o al tavolo da pranzo per introdurre la luminosità adeguata. 

C1675 – Linea Loft

C1675 è disponibile anche con una composizione di due o tre faretti, gli stessi sono incastonati in una barra in ceramica e possono essere orientati in direzioni differenti. Una soluzione del genere è perfetta sopra il lavello o alcune mensole da cucina.

Ti potrebbe interessare anche

Dicembre 4, 2021

6 Lampade da parete industrial per un bagno di tendenza

leggi l’articolo

Dicembre 3, 2021

Lampade da parete per una cameretta industrial: 6 Proposte Ferroluce

leggi l’articolo

Novembre 15, 2021

Illumina la camera industrial con applique e lampade da parete Ferroluce

leggi l’articolo