INDEX

FACEBOOK
INSTAGRAM
PINTEREST

COLLEZIONI

RICHIEDI CATALOGHI

Aprile 15, 2024

Illuminare l’arte in casa: consigli e strategie di design

Dipinti, cornici lavorate, fotografie, ma anche oggetti di design, sono tutti elementi che ci aiutano a decorare e definire i nostri ambienti con un tocco personale e originale. Molti di questi oggetti però, specialmente le decorazioni a parete, devono anche essere illuminati nel modo giusto per poterli apprezzare al meglio. Come illuminare l’arte in casa? Segui i nostri consigli, ti mostreremo anche che tipo di lampade di design scegliere e dove collocarle per creare spazi ricercati e curati.

Trovare gli arredi giusti per la nostra casa significa anche scegliere gli accessori di design che ci serviranno per impreziosire angoli definiti o un particolare spazio, come la zona giorno, il corridoio o l’entrata di casa. Tra gli spazi più difficili da decorare quando si arreda casa, troviamo le zone di passaggio (corridoio ed entrata di casa in particolare), ma anche le pareti.

Come decorare le pareti di casa?

Le pareti di casa non sono sempre facili da definire. Sono però fondamentali sia per la loro funzione ma anche per la resa estetica e il potenziale decorativo che in realtà hanno. Una parete vuota può sembrare anonima, ma ti basterà trovare l’accessorio giusto, così come il colore, per trasformarla. Come decorare le pareti di casa?

Si parte sempre dalla scelta del colore o della decorazione che vogliamo portare sulla nostra parete. Oltre al colore infatti, possiamo puntare sulle carte da parati, molto in voga per arredare casa anche quest’anno come abbiamo visto nei blog d’arredamento, o possiamo scegliere delle decorazioni più particolari come le boiserie a parete.

Quali sono i colori più in voga quest’anno? Nel 2024 il color tortora resta uno dei più amati, abbiamo in particolare il ritorno dei colori caldi che spaziano dall’arancione a color cioccolato, ma anche tutti i colori che sono collegati alla natura, e quindi palette con toni che vanno dal verde al blu. Il colore Pantone 2024 è invece il peach fuzz, una sfumatura delicata e dai toni pastello, un mix tra rosa e arancione che sta bene praticamente ovunque.

Leggi anche il nostro articolo su come illuminare il soggiorno con il peach fuzz!

Oltre alla scelta del colore o di una decorazione particolare a parete come può essere una boiserie (la boiserie è un rivestimento decorativo in legno o altri materiali), possiamo puntare su oggetti di design come le opere d’arte.

Perché scegliere pezzi d’arte per arredare casa

Tutti dovremmo portare un pizzico d’arte nelle nostre case. Non si tratta solo di un modo per dare originalità ai nostri spazi abitativi, ma gli oggetti d’arte, in particolare quadri, fotografie e sculture, danno più valore agli ambienti, creando al contempo un’atmosfera non solo più ricercata, ma anche rasserenante, e puntando su un’estetica d’impatto. Questo perché gli oggetti d’arte creano anche un focus visivo interessante, attirano l’attenzione e danno nell’immediato una sensazione di equilibrio e armonia.

Gli oggetti d’arte ci aiutano a creare anche un fil rouge tra arredi, colori, texture e materiali, in un dialogo continuo e ispirato tra i vari elementi.

Tra gli oggetti d’arte più scelti per arredare casa, non mancano quadri, decorazioni da parete come arazzi e pannelli decorativi, fotografie, stampe in bianco e nero o a colori, oggetti di design ma anche sculture di diverse dimensioni e materiali o anche sculture luminose.

Dopo aver scelto i pezzi d’arte che più ci piacciono, dobbiamo poi decidere dove metterli e, un dettaglio da non trascurare, come illuminarli nel modo corretto. La luce fa sempre la differenza, anche la luce decorativa. E allora come illuminare l’arte in casa?

Come illuminare l’arte in casa?

Per illuminare l’arte in casa, prima di scegliere le lampade di design, dobbiamo definire il tipo d’illuminazione. Per illuminare oggetti decorativi in generale, dobbiamo basarci su un’illuminazione puntuale. Di cosa si tratta?

Illuminazione puntuale per illuminare l’arte in casa

L’illuminazione puntuale detta anche illuminazione d’accento, è un tipo di illuminazione progettata per mettere in risalto oggetti specifici o un gruppo di arredi all’interno di uno spazio. Serve proprio per attirare l’attenzione nel punto che vogliamo evidenziare, aiutando anche a creare profondità e dimensione.

È un tipo di illuminazione mirata, utilizzata per mettere in evidenza oggetti, come un quadro, un oggetto di design o un gruppo di arredi, ma anche per creare un’atmosfera particolare illuminando zone specifiche.

Come ricreare un’illuminazione puntuale perfetta? Bisogna scegliere la giusta fonte luminosa, la posizione e l’orientamento delle luci, così da ottenere un effetto visivo armonioso ed equilibrato. Le luci poi dovrebbero essere posizionate in modo da non creare ombre indesiderate, ma al contrario, illuminare in modo omogeneo gli arredi e gli accessori da voler mettere in risalto, nel nostro caso, i pezzi d’arte scelti. 

Nella guida che cos’è l’illuminazione d’accento, ne parliamo nel dettaglio.

Quali sono le lampade più adatte per illuminare l’arte in casa?

Lampade più adatte per illuminare l’arte in casa

Le soluzioni luminose da provare per illuminare l’arte in casa sono diverse e dipendono anche dalla tipologia d’oggetto che andremo a evidenziare. Se devi illuminare un quadro con cornice in vetro o comunque un oggetto d’arte con cornice in vetro, bisogna fare attenzione a eventuali riflessi che potrebbero disturbare la visione dell’oggetto.

In questo caso, invece di una fonte luminosa frontale, meglio scegliere una luce laterale come delle applique da parete.

Quali lampade scegliere per illuminare l’arte in casa? Molto pratiche e versatili sono le lampade da parete. Le applique vanno collocate ai lati delle opere d’arte, sono consigliate in particolare per mettere in risalto oggetti decorativi con superfici riflettenti. Scegli modelli piccoli e discreti così da non spostare l’interesse dall’oggetto artistico alla lampada di design.

Un’altra soluzione molto interessante sono i faretti. Si tratta di piccole fonti luminose incassate che punteggiano il soffitto, la luce viene dall’alto e mette in risalto l’oggetto d’arte ma anche l’intera area in cui è stato collocato.

Una proposta originale è anche una lampada da tavolo che ci aiuterà a creare un’atmosfera più accogliente e, allo stesso tempo, a mettere in evidenza con una luce puntuale l’oggetto decorativo scelto.

Lampada da parete: rosa antico

L’applique colorata rievoca un passato denso di fascino grazie al metallo con effetto corten. Le ossidazioni naturali del metallo ne esaltano la finitura. Piccola e discreta, illumina gli oggetti decorativi con una luce omogenea.

Lampade di design soggiorno soppalco

Applique stile classico con decori

La serie Trieste comprende la più ampia selezione di applique e plafoniera in ceramica dalle forme svariate è personalizzabile con una serie di decori dipinti a mano.

Minimaliste o lavorate offrono molteplici soluzioni per illuminare gli ambienti in modo originale.

Faretto colorato a incasso

I faretti possono avere diverse configurazioni, essere minimalisti, colorati o definiti da decori dipinti a mano. Questo scelto fa parte della linea Vintage ed è un faretto a incasso caratterizzato da colori lucidi e consumati. Le forme discrete del corpo valorizzano il punto luminoso dal design tradizionale.

Una forma semplice e una verosimile riproduzione dell’erosione del tempo, abbinate all’impiego di superfici lucide, danno quel valore in più alla lampada, rendendola perfetta per illuminare anche quadri e specchi vintage.

Lampade da tavolo di design per ufficio

Lampada da tavolo moderna e dal design déco

Una piccola opera d’arte, questa lampada di design definisce gli spazi ravvivando i nostri oggetti più preziosi.

Se si passeggia per le strade di Copacabana ci si imbatte sicuramente sulla camminata di ciottoli a mosaico di Roberto Marx, una piastrellatura modernista dove architettura e natura si incontrano attraverso un nuovo linguaggio stilistico.‎ Sovrapponendo le lampade Copacabana si può rivedere… con un tocco di luce in più.‎

Illuminare l’arte in casa: luce calda o luce fredda?

È meglio scegliere lampadine a luce calda o luce fredda per illuminare l’arte in casa?

La luce fredda mette in risalto gli oggetti e ne evidenzia ogni dettaglio, mentre la luce calda è calmante oltre a dare un senso di comfort maggiore. La scelta può essere personale e dipende anche da ciò che stiamo cercando di ottenere, se evidenziare solamente un oggetto o creare un qualcosa di più emozionale.

Teniamo presente anche lo stile d’arredo scelto per l’ambiente in cui abbiamo inserito i nostri oggetti d’arte e tutta l’illuminazione, così da creare coerenza con ogni elemento.

Illuminare l’arte in casa: le nostre conclusioni

In generale, ricorda questi consigli: meglio scegliere luci modulabili e laterali per quadri e oggetti con superfici riflettenti, i faretti illuminano bene sia opere d’arte come quadri e fotografie che sculture, mentre le lampade da tavolo sono valide alleate per creare un ambiente più accogliente e rilassante, dando un aspetto più ricercato all’intero angolo.