INDEX

FACEBOOK
INSTAGRAM
YOUTUBE
PINTEREST

COLLEZIONI

RICHIEDI CATALOGHI

Febbraio 27, 2024

Illuminare la cucina Peach Fuzz: 5 lampade di design

Stai cercando delle soluzioni luminose per dar luce a una cucina Peach Fuzz? Ecco come arredare questo ambiente nel modo giusto, scegliendo colori, materiali e finiture, tra cui anche 5 lampade di design per illuminare una cucina Peach Fuzz seguendo i trend del momento ma senza rinunciare alla funzionalità.

Perché dovremmo arredare casa con il Peach Fuzz? Si tratta di un colore pastello delicato, una via di mezzo tra rosa e arancione, un pesca morbido e luminoso. È stato eletto colore dell’anno 2024 da Pantone, e lo abbiamo già visto proposto, anche prima dell’annuncio di fine anno, sia sulle passerelle e quindi nel campo della moda, che nel design e nell’home decor.

Anche noi di Ferroluce avevamo intercettato il trend e, tra le nostre ultime linee, troverai diverse proposte che strizzano l’occhio proprio a questo colore. Quest’anno ci sarà una vera e propria riscoperta dei colori caldi, accantonati negli ultimi anni per far spazio a un’estetica più semplice e minimale in cui i colori freddi sono stati gli indiscussi protagonisti per tanto tempo.

Il peach fuzz è un colore che si presta molto bene nell’arredamento. Abbiamo già parlato di questa tonalità nella guida completa su come illuminare il soggiorno peach fuzz. Oggi vogliamo invece soffermarci su un altro ambiente: la cucina.

Perché scegliere il Peach Fuzz in cucina

Il Peach Fuzz è un color pesca pastello, un colore delicato, versatile che arreda gli ambienti rendendoli accoglienti e creando un’atmosfera rilassante in casa. Sta molto bene in cucina perché è un colore caldo che vira nell’arancione.

È desaturato, quindi arreda nel modo giusto sia spazi piccoli che grandi. Lo puoi scegliere per decorare una cucina piccola, anche solo l’angolo cottura, ma anche una cucina grande; difatti è uno dei colori più consigliati anche per rimodernare l’open space. Lo puoi scegliere per le pareti, anche con una carta da parati a fantasia, come colore di mobili, pensili e perfino per gli elettrodomestici

Neanche a dirlo, il Peach Fuzz è un colore originale anche per le  lampade di design. Ecco le nostre proposte Ferroluce.

Illuminare la cucina peach fuzz con le lampade di design

Come illuminare una cucina peach fuzz? Possiamo scegliere diverse tipologie di lampade di colori e finiture diverse. Opta per lampade dai materiali naturali, meglio una finitura lucente perché il Peach Fuzz è un colore pastello, e una lampada di design è comunque un accessorio decorativo che creerà un punto d’accento nella stanza.

Hai diverse soluzioni; puoi provare colori simili al Peach Fuzz, e quindi lampade di design color pesca, arancione, giallo, senape, rosa, mattone, oppure scegliere colori a contrasto come blu, verde, azzurro, celeste.

Ricorda che il Peach Fuzz si abbina bene anche con i colori pastello e i neutri

Il design delle lampade può essere minimale, vintage, industrial e contemporaneo. I trend del momento prevedono forme voluminose, giochi di colori e texture materiche. Il motivo è dovuto al ritorno dello stile massimalista e le lampade di design ci permettono di osare.

Le tipologie di lampade da scegliere dipendono dal tipo d’illuminazione che ricerchiamo. Non faremo a meno di lampade a sospensione o delle lampade a soffitto per un’illuminazione generale.

Illuminare cucina peach fuzz

Lampada a sospensione con luce diretta linea

La prima lampada che ti mostriamo è una lampada a sospensione con luce diretta e fa parte della linea Corcovado, una delle ultime proposte della collezione Decò.

La trovi disponibile in tre colorazioni: azzurro e giallo, arancione e marrone, azzurro e arancione. Tutte e tre le combinazione cromatiche sono perfette per illuminare una cucina Peach Fuzz, per trovare quella più adatta alle tue esigenze potresti affidarti allo stile d’arredo della cucina, in modo da scegliere la lampada che più si adatterà al resto degli arredi e ai colori dell’ambiente. La versione arancione e marrone sta molto bene in una cucina rustica, le altre due in una cucina moderna, vintage o arredata in stile contemporaneo.

Questa tipologia di lampada proietta un fascio luminoso diretto. La consigliamo in una cucina piccola, ma la si può scegliere anche per illuminare il tavolo in sala da pranzo.

Eccentrica e colorata, la lampada prende il nome da uno dei monti più famosi di Rio de Janeiro, sulla cui cima è posizionato il Cristo Redentore.‎ I colori accesi di Corcovado ricordano quelli della bandiera brasiliana, e portano nell’ambiente la vivacità e la vitalità tipiche del carnevale di Rio.‎

Illuminare cucina peach fuzz

Lampada a soffitto Madame Gres

La piccola plafoniera Madame Gres è rosa corallo, un colore che sta molto bene con il Peach Fuzz. Questa lampada a soffitto illumina in modo uniforme gli spazi, li definisce e li arreda con il suo originale design.

Con le sue superfici mosse e gli intagli verticali che si ripetono lungo tutto il suo perimetro, il diffusore di Madame Grès ci ricorda più un capo d’abbigliamento plissettato o una confezione tessile morbida e mossa piuttosto che un elemento rigido e statico. Le sue superfici, decorate da una finitura a ingobbio opaco che ne ingentilisce ancor più le forme rendendole tenui e setose, si aprono attorno alla sorgente luminosa, generando un ampio fascio di luce che illumina in modo consistente gli ambienti circostanti.

Illuminare ingresso peach fuzz

Lampada a sospensione colorata BumBum

Coloratissima e dai volumi importanti, la lampada a sospensione BumBum è una proposta di design in cui è evidente il gioco di forme e colori. Puoi sceglierla nella versione verde e blu, colori a contrasto con il Peah Fuzz, o nella versione arancione e giallo, colori simili al Peach Fuzz.

Con le sue forme sferiche e rotonde, BumBum strappa un sorriso già dal nome e resta impressa nella memoria: una lampada che trasporta chiunque la guardi in un mondo sinuoso e rassicurante, in cui non si può far altro che perdersi.‎

A queste lampade pensate per un’illuminazione generale, possiamo abbinare altre tipologie di soluzioni luminose che ci consentiranno di rafforzare l’illuminazione principale.

Le lampade da parete colorate sono perfette per illuminare la cucina peach fuzz, puoi sceglierle in tonalità simili al color pesca o a contrasto, tipo verde o blu, per un effetto drammatico che incanta. Scegli applique regolabili, quindi con braccio per dirigere come più hai necessità il fascio luminoso, o considera anche le lampade da parete con luce indiretta, che proiettano la luce verso l’alto o verso il basso.

Lampada da parete Berimbau arancione e verde

La lampada da parete Berimbau è compatta, colorata, e facile da integrare in cucina. Sta molto bene su una parete Peach Fuzz, ma anche su una parete rivestita con mattoncini (bianchi o rossi). Il fascio luminoso è diretto, quindi perfetto per illuminare un piano di lavoro, come l’angolo cottura, o possiamo fissare due applique a parete nella sala da pranzo, nei pressi del tavolo.

Il volume principale, creando un offset della sorgente a bulbo, diventa il leitmotiv della collezione Berimbau dove centrale è proprio l’elemento illuminante, declinato in più applicazioni e funzioni, ma che mantiene invariata la propensione decorativa delle sue forme e le finiture lucide che ne esaltano le superfici arrotondate.‎

Illuminare cucina peach fuzz

Lampada da parete colorata Bellota

Sempre della collezione Decò, da provare è la lampada da parete della linea Bellota.

Questa soluzione luminosa e decor sta bene in una piccola cucina, magari con mobili e angolo cottura, o in una sala da pranzo dagli arredi eclettici. Il fascio luminoso è indiretto, quindi da scegliere come luce secondaria a una principale.

La regolarità della superficie, un’ispirazione fitomorfa espressa da un solido di rivoluzione che alterna rigorosità lineare e morbidezza curvilinea, la tecnica decorativa dell’ingobbio che esalta i volumi con finiture lucide e opache sono le caratteristiche principali di una lampada a emissione diretta, la cui sorgente emerge dal volume principale senza venire schermata, per massimizzare l’emissione luminosa.

Illuminare la cucina peach fuzz: dove mettere le lampade

Dove mettere le lampade in cucina? In generale, le lampade possono essere collocate in diversi punti. Una lampada a soffitto per un’illuminazione generale, vedi una lampada a sospensione, una plafoniera o i faretti. A questa, aggiungeremo man mano, in base alle necessità di luce e spazio, delle applique da parete che possono essere a luce diretta, perfette per illuminare piani di lavoro (piano cottura, bancone di isole/penisole), o lampade da parete a luce indiretta.