“Ardecuore” Trattoria Contemporanea

Luogo: Fasano (Italia)

Interior designer: Simona Mattia

Architetto: Marco De Ruosi

Foto: Elena Potenza

In collaborazione con: Forel srl

Articoli: C984C665

L’edificio storico di fine ‘800 si trova nel cuore della Valle d’Itria, nel centro storico di Fasano, e ospita al piano terra tre locali comunicanti tra loro ma indipendenti, prima adibiti ad altra attività commerciale. Tre amici, uniti dalla stessa ardente passione per il campo della ristorazione e per la loro amata terra, decidono di investire in un progetto in cui credono fortemente, unendo le loro competenze maturate negli anni di esperienza in Italia e all’estero. Una trattoria contemporanea che mira ad offrire un’esperienza emozionale, attraverso l’atmosfera, informale ma attenta ai dettagli, e una cucina tradizionale che rievoca attraverso i profumi i pranzi della domenica a casa dell’amata nonna.

Il progetto di rinnovo ha modificato la distribuzione originale aprendo gli spazi alla luce, stravolto i percorsi, cambiato le percezioni sempre con grande attenzione a conservare gli elementi tipici architettonici. In fase di demolizione sia i muri divisori che una parete in cartongesso sono stati eliminati al fine di ottenere uno spazio aperto, pronto per essere ridisegnato in funzione della nuova attività. Un nuovo volume è stato costruito per ospitare i servizi igienici e garantire il rispetto delle norme vigenti. I nuovi spazi, ora più fluidi e funzionali, garantiscono una continuità visiva tra gli ambienti, caratteristica fondamentale per la lettura dell’intero progetto. La cucina, separata da una vetrata, si apre sulla sala e sull’alcova aumentando la percezione dello spazio oltre che a creare suggestivi riflessi.

Magazine

Agosto 31, 2021

Arredare la camera da letto contemporanea: I consigli e le lampade da parete più glamour

leggi l’articolo

Agosto 26, 2021

Lampade da parete per un ingresso contemporaneo

leggi l’articolo

Agosto 25, 2021

Illumina la cucina in stile contemporaneo con le lampade da parete Ferroluce

leggi l’articolo