INDEX

FACEBOOK
INSTAGRAM
YOUTUBE
PINTEREST

COLLEZIONI

RICHIEDI CATALOGHI

Febbraio 25, 2024

Come illuminare soggiorno e sala da pranzo?

Come illuminare soggiorno e sala da pranzo?

In questa guida vogliamo spiegarti nel dettaglio come creare la giusta illuminazione in due ambienti che spesso si trovano a coesistere in un unico spazio: l’open space. Come illuminare soggiorno e sala da pranzo? Scopri le lampade Ferroluce più adatte!

L’illuminazione della zona living è molto importante e va progettata seguendo diversi criteri: la funzione degli ambienti e l’estetica degli spazi. Quando si scelgono le lampade per la zona giorno, dobbiamo considerare il tipo d’ambiente, le attività svolte, ma anche l’estetica che vogliamo ricreare in questo spazio, partendo quindi da uno stile d’arredo preferito.

Come illuminare un open space

Le lampade di design definiranno un certo tipo d’ambiente grazie alle loro estetica e funzionalità. Il design di una lampada infatti ne determina non solo l’aspetto, ma anche il tipo di utilizzo: un esempio? Una lampada da tavolo con paralume avrà un tipo d’illuminazione differente rispetto a una lampada con fascio luminoso diretto. O ancora, una lampada a sospensione senza paralume creerà una luce più forte rispetto a una lampada con paralume.

Individuare subito il tipo di luce che ci occorre ci aiuterà a orientarci meglio nell’acquisto delle nostre lampade, specialmente in ambienti più particolari come gli open space in cui spesso coesistono due ambienti differenti proprio in un unico spazio. Troviamo diverse soluzioni abitative in cui soggiorno e sala da pranzo sono definite insieme. Come si fa in questi casi a trovare il giusto tipo d’illuminazione?

Illuminare un open space significa affidarsi a diverse tipologie di lampade, creando un sistema d’illuminazione diversificato. Ogni area sarà quindi illuminata in base alle esigenze di spazio, funzione e ovviamente di comfort, per rendere ogni angolo accogliente.

Come scegliere le lampade di design per l’open space

Per trovare le lampade adatte è importante prima stabilire in che modo vogliamo illuminare l’open space. È un ambiente grande o piccolo? L’open space è ben illuminato o arriva poca luce naturale? Bisogna anche definire una via di mezzo tra luce naturale e artificiale (quelle delle lampade). Se l’open space non è abbastanza illuminato, si dovrà intervenire aggiungendo un adeguato numero di lampade per creare un sistema d’illuminazione completo.

Ecco perché dobbiamo dividere l’open space in aree, che di solito sono il soggiorno e la sala da pranzo. Come illuminare soggiorno e sala da pranzo nel modo corretto? Per illuminare soggiorno e sala da pranzo, dobbiamo innanzitutto creare una luce generale, che poi sarà quella principale, a cui andremo ad aggiungere più livelli d’illuminazione.

Come illuminare soggiorno e sala da pranzo?

Partiamo quindi da una luce generale. La grandezza dell’open space può aiutarci a decidere il numero di lampade da acquistare per dar luce a questo ambiente. Una lampada a soffitto può essere la soluzione migliore quando l’open space è piccolo e questa può illuminare, in particolare, l’area soggiorno. Che luce mettere in sala da pranzo? In sala da pranzo possiamo installare un lampadario di design da mettere sopra al tavolo.

Leggi qui la nostra guida su come illuminare isola e tavolo con lampadari di design.

Quanta luce serve per il tavolo da pranzo? La luce non deve essere accecante ma nemmeno fioca. Meglio optare per una luce neutra o fredda. Un altro consiglio è tenere presente anche lo stile d’arredo. In una sala da pranzo dallo stile classico, noi consigliamo una lampadina a luce calda, perché questa temperatura si adatta meglio a uno stile tradizionale. Una lampadina a luce fredda è invece più indicata con stili d’arredo moderni e minimali.

A che altezza fissare una lampada per illuminare il tavolo in sala da pranzo? L’altezza consigliata a cui fissare una lampada sul tavolo è di 55-65 cm a partire dal piano del tavolo.

Lampade di design per illuminare la sala da pranzo

Come illuminare la zona pranzo? Per illuminare il tavolo puoi scegliere tra:

  • lampada a soffitto
  • faretti a incasso
  • lampada a sospensione
  • lampadario a bracci

Dopo aver scelto una di queste soluzioni, puoi aggiungere delle lampade per rafforzare l’illuminazione di fondo, con:

  • lampade da tavolo
  • applique a parete.
Come illuminare soggiorno e sala da pranzo

Lampada a sospensione colorata: Caxixi

Per illuminare il tavolo in una sala da pranzo puoi provare una lampada colorata e con fascio diretto, come la lampada di design Caxixi. Questa lampada è perfetta come luce uniforme per la sala da pranzo perché si concentra proprio sull’area del tavolo.

Ritmo e rigore. Sono i requisiti che ogni musicista brasiliano deve possedere per produrre i tipici ritmi carioca, ma sono anche le caratteristiche principali dei volumi di questa lampada a sospensione, netti e armonici, i quali rendono ancora più evidente la finitura superficiale: un parziale bagno di cristallina, realizzato a mano dal ceramista e quindi in modo sempre diverso, che una volta cotta rivela la lucentezza del prodotto in maniera selettiva, intensificando il colore e ponendo l’accento sulle forme curvilinee del volume principale.

La luce sarà uniforme e non invasiva. Il design della lampada regala un’estetica moderna e fresca alla zona.

Lampada a parete: luce di supporto

Alla lampada a sospensione puoi aggiungere delle luci secondarie che daranno supporto alla fonte luminosa primaria. Puoi provare queste applique da parete della linea Trieste.

La più ampia selezione di applique e plafoniera in ceramica dalle forme svariate è personalizzabile con una serie di decori dipinti a mano. Minimaliste o lavorate offrono molteplici soluzioni per illuminare gli ambienti in modo originale.

Illuminare il soggiorno con le lampade di design

Che tipo di luce mettere in soggiorno? Nella zona living, oltre alla sala da pranzo, troviamo anche il soggiorno. Anche qui partiamo sempre da una luce uniforme a cui affiancheremo delle soluzioni luminose secondarie in base alle aree della zona giorno.

Di solito in un soggiorno abbiamo un area relax con divano o poltrone e un tavolino, un posto con sedute riservato per gli ospiti, e la zona TV.

Quali sono le lampade più adatte per illuminare il soggiorno? Le lampade a soffitto e le lampade a sospensione sono da considerare, al loro posto sono molto validi anche i faretti a incasso. Oltre a queste, è importante aggiungere un’illuminazione regolabile e un’illuminazione d’accento.

Per illuminazione regolabile intendiamo lampade con luce diretta, quindi delle applique da parete con fascio luminoso che può appunto essere direzionato, o magari una lampada da tavolo, molto utile se si usa il soggiorno per studiare o lavorare. O ancora, una lampada da terra è un’ottima soluzione per illuminare l’angolo TV o la zona lettura, in questo caso possiamo collocarla dietro a una poltrona.

In questa guida abbiamo approfondito l’argomento su come illuminare la zona TV con le lampade di design giuste.

L’illuminazione d’accento è molto utile invece quando vogliamo mettere in risalto, ecco perché si chiama d’accento, un gruppo di arredi, degli oggetti di design (viene scelta anche per evidenziare quadri e cornici), e decorazioni in generale. Quali sono le lampade per l’illuminazione d’accento? I faretti direzionabili o fissi, ma anche strisce led.

Lampada a soffitto per illuminare un soggiorno piccolo

Una lampada di design a soffitto colorato, questa in arancione sarà di tendenza quest’anno, è perfetta per l’illuminazione generale di un soggiorno piccolo.

La precisione formale e la rigorosità dei volumi è il carattere distintivo di questa collezione che, coniugando sapientemente forme geometriche regolari a pattern caratteristici ed elementi tecnici a scomparsa, compone figure di grande impatto e quasi metafisiche, capaci di inserirsi senza alcun problema in ambienti di differente ispirazione e carattere. Disponibile in molte varianti e applicazioni, la collezione Pi fa un ineccepibile utilizzo delle tecniche di decorazione ceramica, che riquadrano superfici ricche, piacevoli e bilanciate.

Lampadari di design a sospensione: soggiorno grande

Per un living ricercato ci vuole un lampadario protagonista. Questo della linea AFOXÉ è perfetto per decorare e illuminare ambienti importanti.

Si tratta di 6 luci a sospensione che pendono da un unico punto. La rigidità delle superfici viene interrotta da immaginari tagli netti: una gabbia sembra stringersi attorno a un volume che, al contrario, preme per uscirvi e trasmettere la propria vitalità, a sua volta testimoniata dal dinamismo delle finiture lucide e brillanti.‎

Leggi anche la nostra guida su: lampade di design 2024

Illuminare scale di casa interne

Lampada da parete: linea BumBum

In un soggiorno grande, oltre all’illuminazione generale, abbina luci di supporto con le applique da parete. Prova le coloratissime lampade della linea BumBum.

Con le sue forme sferiche e rotonde, BumBum strappa un sorriso già dal nome e resta impressa nella memoria: una lampada che trasporta chiunque la guardi in un mondo sinuoso e rassicurante, in cui non si può far altro che perdersi.

Qui te le proponiamo nei colori moda 2024, tra cui l’arancione che ricorda molto il colore Pantone 2024 Peach Fuzz.

Illuminazione d’accento con faretti

Per un’illuminazione d’accento prova i faretti per mettere in risalto le decorazioni in soggiorno. Questa soluzione fa parte della linea Berimbau.

Un oggetto archetipico che nasce dalla tecnologia che ospita: così il volume principale, creando un offset della sorgente al bulbo, diventa il leitmotiv di una collezione diversificata dove centrale è proprio l’elemento illuminante, declinato in più applicazioni e funzioni, ma che mantiene invariata la propensione decorativa delle sue forme e le finiture lucide che ne esaltano le superfici arrotondate.